Home Stage: twitter è un palco

Home STAGE è un progetto di teatro diffuso su Twitter. L’idea nasce per far incontrare i social network con la commedia dell’arte: dieci utenti di Twitter sviluppano un canovaccio e mettono in scena una rappresentazione teatrale su Twitter.
Il progetto vanta la partecipazione di: @lapausacaffe, @itscetty, @david_isayblog, @IdeeXscrittori, @matteograndi, @luca_preziosi, @serafinobandini, @insopportabile, @gplexousted e @NickBiussy. Abbiamo intervistato LaPausaCaffe che gentilmente ci ha rilasciato la seguente intervista:

Home StageTGTwitter: Ciao Pausa, grazie per aver accettato l’intervista. Ci puoi descrivere in cosa consiste il progetto Home Stage?

LaPausaCaffe: Grazie a te Nick, è un piacere poter spiegare il progetto in quello che è un po’  il salotto buono di Twitter. Il progetto “Home STAGE” è una forma di teatro diffuso, puntiforme: quello che era l’edificio del teatro diventa il social network che lo ospita, il palco diventa il profilo su cui leggere le interazione degli attori. E’ semplicità, una forma di rappresentazione analogica a quella reale.

Il nome deriva dalla crasi ideale di “Home Page” (la pagina di partenza di ogni browser) e “Stage” (palco). Vista la natura “dilatata” delle interazioni su Twitter l’obbiettivo era trattare un grosso parallelo parodistico al mese, effettuando una turnazione degli attori: Novembre, caratterizzato dalle primarie del PD era perfetto per uno scontro tra i Ribelli Rottamatori e il potere consolidato dell’ ImPDero. A cavallo tra Dicembre/Gennaio, con Silvio di nuovo in politica che gira come una trottola e il nuovo film su “Lo Hobbit” vedrei bene il parallelo, ma è ancora presto.

TGTwitter: Com’è nata l’idea? Qual è stato il processo che ti ha portato al concepimento di Home Stage?

LaPausaCaffe: L’idea mi è venuta un giorno leggendo un Tweet di @GiacomoLeopardi che diceva “Mi manca”.  Mi sono detto: “pensa se arrivasse qualcuno con il profilo di Silvia…”. Da lì il passaggio è stato immediato, la sorella di Silvia, la suocera che rimproverava Giacomo, ecc… poteva diventare una forma di intrattenimento molto interessante. In fondo su Twitter quasi tutti i twitteri più famosi (e non) si sono creati un personaggio, trovare degli attori che si prestassero non sarebbe stato un problema. Occorreva definire meccanismo e dinamiche fruizione. In questo mi ha aiutato molto il confronto con @IdeeXscrittori e @ChiaraDiGiorno: ci siamo seduti intorno ad un tavolo e nel giro di una giornata abbiamo definito la struttura del progetto. Fin da subito è stato chiaro che il progetto si sarebbe ispirato alla commedia dell’arte del 1600: un canovaccio intorno a cui far ruotare lo scambio di battute tra i personaggi. Questo avrebbe conferito una notevole libertà d’azione agli attori. Ed in effetti così è stato. La fase di gestazione è stata abbastanza lunga, l’embrione dell’idea è di fine luglio, poi verso fine ottobre, vista la ghiotta opportunità che offrivano le primarie del PD mi sono chiuso in casa due giorni ed ho allestito il blog, i profili attori, profilo principale e “inventato” i personaggi di quella che sarebbe diventato “Rottamazioni Spaziali”. Nella tradizione goldoniana sono stati creati 10 profili attore ed un profilo “principale/palcoscenico” (@home_STAGE appunto), un blog + storify. E poi rimaneva da scrivere sia i copioni che i “manuali” per usare il sistema che, con tutti gli sforzi nell’idearlo semplice, rimane… complesso. [Read more…]

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: