Le notizie su Twitter, volano

VoloNon a caso il logo di twitter è un uccellino, concorderete con me che il miglior pregio e sicuramente anche il peggior difetto di twitter sia la velocità con cui le notizie si propagano. Qualunque novità viene lanciata da un utente all’altro con la velocità della luce, e rimbalza, saltella, ritwitta qui e là con una impressionante propagazione che, immagino come una serie di cerchi concentrici al pari di una immensa deflagrazione. Questo ci da un senso di “onnipotenza” perché agli amici si potrà dire “l’ho letto su Twitter”, “lo sapevo già, era su Twitter”, qualunque news, e su qualunque argomento, politico, sportivo, di gossip è già appresa, è già nostra e, di solito, partita direttamente dalla fonte. Questo è un bene ma nello stesso tempo, in alcuni casi, un male. Qualunque notizia, bene lo sanno i giornalisti, andrebbe verificata prima di essere pubblicata. Questo tipo di filtro su twitter non esiste, pertanto volano anche i falsi annunci, volano gli argomenti scabrosi subito ritwittati e girano le bufale. Notizie che a volte si ritorcono come boomerang contro chi per primo le ha scritte. 

Le forze di questo strumento si esaltano quando l’avvenimento da twittare è eclatante e di interesse collettivo. Ci sono, infatti, comunicazioni che interessano solo ristrette cerchie di persone mentre ci sono invece informazioni che colpiscono tutti in modo più o meno profondo. Per fare un esempio vorrei utilizzare l’avvenimento, che quest’anno ci ha già toccato almeno un paio di volte, della morte di un personaggio famoso. Poniamo che l’evento luttuoso avvenga alle 5 della mattina la notizia, ovunque provenga, verrà twittata e tutti lo sapranno appena svegli e si uniranno al cordoglio collettivo, ma in considerazione dell’ampiezza dell’utenza e immaginato che ognuno faccia un tweet o un retweet nel momento in cui accede alla propria timeline, facilmente ancora a mezzanotte si leggeranno tweet riportanti la stessa notizia. Il fenomeno che tende poi a manifestarsi, per una strana epidemia, è il cordoglio collettivo, che è dapprima unanime e poi diviso in fazioni, quelli che piangono e mandano a ruota canzoni o fotografie del defunto e quelli che ci ricorderanno che, fino a ieri, nessuno si filava quel cantante o quell’attrice famosa. Io credo sia fisiologico. Fa parte della natura umana. 

In alcune situazioni, come ad esempio il terremoto che ha scosso l’Emilia, il tam tam è stato straordinario e sicuramente molto utile, salvo il caos iniziale in cui tutti twittavano tutto e non si capiva più il dove e il quando. Invece di grande impatto sono stati gli appelli per aiutare la protezione civile o per organizzare gli aiuti.
In alcuni casi, infine, il passare voce di tweet in tweet diventa argomento per un pezzo televisivo di cronaca o di gossip perché twitter è la voce della gente, è il rimbalzo dei pensieri messi in bella vista sul web. E’ l’appello lanciato con un hashtag che, diventando Trending Topics, muove le masse come un’onda che alza la propria marea anche all’esterno.

Comunque sia, il fenomeno twitter è insostituibile per immediatezza e velocità. E’ la sua forza e la sua bellezza. Quella smania che tiene acchiappate migliaia di persone che non possono fare a meno di scorrere con il dito o il mouse le news e gli argomenti del giorno mentre prendono un caffè.

Lady Zeta per TG TWITTER

Advertisements

Comments

  1. Questo Tg diventa ogni giorno piu’ interessante, poi, leggere un articolo scritto dal mio alterego ,(cioe’ la mia parte razionale) e’ fantastico.Lo ammetto sono un po’ di parte, ma mi e’ piaciuto molto. Siete una piacevole abitudine ed un pezzetto della mia giornata,ormai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: