141 caratteri sbagliati

il refusoUna delle cose più fastidiose per un tuittero prolifico e non, è senza dubbio il refuso in un tweet. L’errore grammaticale o di digitazione che in una frazione di secondo vanifica tutta la fatica di un tweet graffiante e immediato rendendolo a volte sgradevole, altre volte ridicolo e altre volte ancora unico nel suo genere. Chi meglio di me poteva affrontare questo argomento, chi mi segue sa quanto io sia affezionato a questo tipo di errore che volente o nolente capita con una media troppo frequente. Non importa quante volte si legga e rilegga un tweet, a me capita e non mancano mai gli utenti che me lo fanno notare. È giusto farlo notare? È giusto sottolineare un errore/refuso di un altro utente? È garbato e corretto? Io personalmente non l’ho mai fatto, forse perché li noto poco o forse perché il bue che dice cornuto all’asino non è mai un buon affare. Esistono comunque delle regole “non scritte” che aiutano a rendere tutto molto meno aggressivo. Trovo sgradevole che ci siano utenti che non interagiscono mai se non per farti notare gli errori (talvolta in malo modo e senza un minimo di classe) come trovo curioso come molti non leggano realmente la TL e quindi non si accorgano che l’errore è già stato segnalato da altri.

Il sunto di tutto è: è giusto, lecito, doveroso, etico cancellare un tweet con un refuso? Dipende da diversi fattori. Se l’errore è grossolano, evidente, sgradevole e influisce sul senso del tweet penso sia buona cosa riscriverlo, in caso contrario può diventare una sorta di interpretazione alternativa. Non sempre ci si accorge dell’errore in tempo e spesso può scocciare dover cancellare un buon tweet che magari (nonostante l’errore) gode di parecchi RT. Il caso che mi tocca più da vicino è un mio tweet molto recente, precisamente questo:


che nonostante l’evidente errore del “SE” al posto del “SA”, errore che mi è stato fatto notare più e più volte, ha ricevuto consensi direi inaspettati e menzioni in alcune testate giornalistiche italiane e non (che a quanto pare non hanno notato la svista). Questo a significare che il messaggio ironico (in questo caso) ha prevaricato la correttezza del tweet.

Con questo non voglio dire che l’errore sia giustificato ma che spesso non è così fondamentale per il buon esito di un tweet, probabilmente se l’avessi cancellato e poi twittato di nuovo correttamente avrebbe perso quell’attimo magico e ora sarebbe nel dimenticatoio. Non lo sapremo mai. Il refuso è parte integrante della vita tuitterina, almeno della mia lo è… e non passa giorno che non cancelli qualcosa per poi riscriverla correttamente. Cosa causa il refuso? La fretta? L’ignoranza? La superficialità? La sfiga? Sono tanti i fattori. Esiste il correttore automatico è vero ma questo non può correggere il senso di una frase errata, sta a noi e alla nostra capacità fare le cose per bene, rileggendo con calma più e più volte.

Tornando al punto centrale di questo sconclusionato articolo, è giusto segnalare un refuso? Se a farlo è un utente che vi segue e che seguite e con cui avete un buon rapporto è buona norma magari segnalarlo in DM o altrimenti se proprio non si riesce a frenare la smania da “maestrino/a” farlo in modo simpatico, a nessuno piace essere additato anche perché già il fatto di aver sbagliato crea un certo sconforto nell’autore. Twitter è un momento di svago ma anche di aggregazione e penso che a nessuno piaccia stare seduto a un tavolo ed essere corretto per ogni parola sbagliata che si pronuncia a meno che questo non sia fatto con garbo o ironia. Molti di quelli che leggono questo articolo probabilmente non si sentono chiamati in causa perché “esenti” da errori anche se penso che possa capitare anche nelle migliori famiglie di sbagliare. L’importante è farlo con classe, senza malizia, senza offendersi se ce lo fanno notare e senza offendere se siamo noi a farlo notare. Ora aspetto che qualcuno mi faccia notare i refusi di questo articolo che non ha scusanti in quanto letto e riletto, le accetterò di buon grado anche se preferirei pareri, critiche o quant’altro sul contenuto più che sulla forma, che per quanto sia fondamentale non è alla base del messaggio che si vuole trasmettere ma ne è parte integrante.

Buddy

Advertisements

Comments

  1. Lady Zeta says:

    È vero! Chi non ha mai sbagliato, scagli la prima pietra. Concordo inoltre con te sull’inutilità di correggere l’utente, salvo che l’errore sia proprio macroscopico o la “tirata d’orecchi” si possa fare sotto forma i battuta. Infine credo esista una sorta di “licenza umoristica” che permetta una pseudo svista per raggiungere lo scopo della battuta. Bravo Buddy ! 🙂

  2. Io tendo a cancellare, sono una perfezionista del tweet. L’ho fatto anche poco fa, twittando il link a questo articolo che, ovviamente, non era apparso correttamente. Ma a nessuno piace essere corretto, tanto meno su Twitter, dove spesso si assiste a gare di tiro alla fune olimpiche. Quindi sì, chi è causa del suo refuso pianga se stesso e amen! 🙂

  3. Bukaniere says:

    Io invece sono molto preoccupato… Perché né col “SE” né col “SA” capisco cosa volevi dire! X___X

    LOL Bukaniere

    • Buddy™ says:

      ahaha bhè è una funzione di default dell’iphone che trasforma il “sa” digitato in “sto arrivando”, serve per creare delle scorciatoie su parole base che si usano, si può disabilitare manualmente ma all’inizio ha creato un certo caos goliardico.

  4. Io di “refusi” ne faccio non pochi, vuoi perche’ mentre twitto faccio sempre altre due o tre cose, vuoi perche’ ho una sorella cha parla in continuazione. Chi ha imparato a conoscermi, coglie ugualmente il senso. E chi non mi conosce.. o impara, o continua a pensare che io scriva in cirillico! chissenefrega! =) Bravo Buddy. NJhggv .

  5. i refusi si perdonano, gli errori grammaticali meno. l’acca sbagliata poi, non ha scusanti. però non correggo, penso sempre lo abbiano già fatto. l’articolo è interessante a quanto lo mette?

  6. cito mio nonno: “figliolo, ricordati che quando giocherai a carte saranno sempre i più ignoranti a voler segnare i punti”.
    capisciammè 😀

    TADS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: