Intervista a Fabrizio di TwittamiDiNotte

Negli ultimi mesi, per la prima volta nella storia italiana, sono nate più web radio che partiti. Studiosi delle migliori università della Repubblica di San Marino hanno cercato di comprendere l’origine di questo fenomeno senza il minimo risultato. Ma oggi, in esclusiva per TG Twitter ve la svelo io, se promettete di non dirlo a tutti come fate di solito.
Per capire questa moda dobbiamo tornare a qualche mese fa, quando uno strano account di Twitter chiamato @TwittamiDiNotte ha cominciato a molestare VIP e twitstar in cerca di pubblicità. Qualche giorno dopo cominciava la prima puntata di TwittamiDiNotte, una web radio che si proponeva di intrattenere gli sfigati che si connettono a Twitter di notte. Tra quegli sfigati, ovviamente, c’ero anche io. A quei tempi cercavano di mantenere un certo anonimato, ma oggi tutti conoscono i due cazzari conduttori: Fabrizio e Matteo Jamundo.
Da quel giorno si è scatenato il fenomeno delle web radio, ma oggi la più famosa resta l’originale. Ho deciso quindi di intervistare uno dei due ideatori e, dopo una lunga sessione di ambarabàciccìcoccò la mia scelta è caduta su quello più simile a Babbo Natale: Fabrizio Jamundo. Buona lettura, ci rivediamo alla fine.

CapaGrezza: Il vostro progetto ha riscosso un enorme successo nella comunità di Twitter e non solo. È la dimostrazione che al giorno d’oggi i mezzi tecnici sono secondari e la differenza la fanno le idee. A te che hai avuto un’idea così innovativa faccio una domanda banale: come l’hai avuta?

Fabrizio: L’utilizzo di internet è diventato per tutti un modo per scavalcare i propri confini, sia culturali che umani. Per quanto riguarda la radio è stata la classica lampadina che si accende. Una sera io e Matteo abbiamo avuto questa idea che ci è parsa da subito accattivante.
La filosofia era riuscire a riportare vecchi stili radiofonici utilizzando nuove tecnologie. Infatti è da tutti riconosciuta come una radio dal gusto retrò, come le prime vecchie radio pirata.

CapaGrezza: Credo che vi possiate considerare dei pionieri dell’interazione live tra media e social network in Italia, prima di voi non lo faceva praticamente nessuno. Che cosa ti ha spinto a credere nei fancazzisti che popolano la rete?

Fabrizio: Facciamo parte della categoria, quale modo migliore per scoprire quanti altri ce ne sono? Abbiamo così scoperto che vivere la rete in questo modo ti fa innamorare delle persone per il loro genio e la loro semplice umanità.
L’interazione costante con le masse ci ha fatto crescere e sviluppare il progetto iniziale. Ancora oggi, superate le 40 puntate, non smettiamo di credere che solo grazie alle persone tutto questo si sia potuto realizzare.

CapaGrezza: Credi che oggi internet si possa sostituire all’intrattenimento tradizionale? Oppure il pubblico ha ancora bisogno di tette, culi e tormentoni? E voi personalmente vi sentite in competizione con loro?

Fabrizio: Noi crediamo in un intrattenimento alternativo. Sul web si stanno concretizzando delle realtà che andranno sicuramente a soppiantare o forse a modificare tutte le realtà mediatiche. Non a caso vediamo ormai spessissimo l’utilizzo di personaggi e idee rubate dal web da parte della tv. Questa ondata di freschezza non può che giovare sia alle persone che ai vecchi e ormai obsoleti palinsesti televisivi. Noi ci sentiamo ancora in competizione con tutti, soprattutto con le tette… ma questo è un altro problema.

CapaGrezza: Concludiamo con una domanda alla Marzullo: cosa pensi di aver appreso tramite l’esperienza di TwittamiDiNotte? E cosa pensi di aver dato a tua volta alla comunità di Twitter e di internet in generale?
Fabrizio: TwittamiDiNotte è ormai uno stile di vita, mi spiego meglio: non siamo dell’idea che internet, Twitter o altri social possano sostituire la realtà ma la comunicazione ci aiuta ad uscire da uno stato di bradipismo mentale alla quale sembrava fossimo destinati. Twittamidinotte è stato “il” modo di ricreare la comunicazione. Le trasmissioni, anche se con toni leggeri, hanno saputo smuovere il pensiero delle persone, atrofizzato dai normali sistemi di comunicazione. Il fatto che si possa essere parte integrante interagendo in diretta con i tweet ha fatto si che si sfondasse la parete che per anni aveva diviso la tv,la radio e i giornali dalle persone. Noi abbiamo dato una boccata di aria fresca… ma siamo solo al primo respiro, abbiamo appena iniziato.

Vi ricordo che TwittamiDiNotte va in onda il venerdì e la domenica dalle 23:59 (+recupero) e potete ascoltarla e interagire direttamente da twittamidinotte.it.
Aggiungo che i due simpaticoni saranno al The Hub di Milano venerdì 6 luglio in occasione del Twitter Tips & Tricks 06, come potete vedere dalla locandina qui accanto.

Alla prossima, mi raccomando di condividere i nostri post su ogni social network presente su questo mondo per aiutarci a far crescere il TG Twitter! Condividete e moltiplicateci!

Annunci

Comments

  1. Le suore, Bulbasaur, Gianni Morandi, Robert Downey Jr., le bagnine di Baywatch, i girini e Scarlett Johansson hanno unanimemente concordato che sia stata un’ottima intervista. Complimenti.

  2. Intervista mirata, piacevole e ben scritta.. (ah, gia’..io non faccio tedsto.. sono di parte) ma lo dico lo stesso!

  3. DiabolicAngelic says:

    Mi piace è un intervista diretta, chiara e completa!

  4. bell’intervista, bravo 🙂 W @twittamidinotte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: